Foglietto Pentecoste

Pentecoste- Anno C – 05 giugno 2022

IN ASCOLTO DELLA PAROLA

 

Prima lettura: Dagli Atti degli Apostoli  (At 2,1-11)

Mentre stava compiendosi il giorno della Pentecoste, si trovavano tutti insieme nello stesso luogo. Venne all’improvviso dal cielo un fragore, quasi un vento che si abbatte impetuoso, e riempì tutta la casa dove stavano. Apparvero loro lingue come di fuoco, che si dividevano, e si posarono su ciascuno di loro, e tutti furono colmati di Spirito Santo e cominciarono a parlare in altre lingue, nel modo in cui lo Spirito dava loro il potere di esprimersi. Abitavano allora a Gerusalemme Giudei osservanti, di ogni nazione che è sotto il cielo. A quel rumore, la folla si radunò e rimase turbata, perché ciascuno li udiva parlare nella propria lingua. Erano stupiti e, fuori di sé per la meraviglia, dicevano: «Tutti costoro che parlano non sono forse Galilei? E come mai ciascuno di noi sente parlare nella propria lingua nativa? Siamo Parti, Medi, Elamiti, abitanti della Mesopotamia, della Giudea e della Cappadòcia, del Ponto e dell’Asia, della Frìgia e della Panfìlia, dell’Egitto e delle parti della Libia vicino a Cirene, Romani qui residenti, Giudei e prosèliti, Cretesi e Arabi, e li udiamo parlare nelle nostre lingue delle grandi opere di Dio».

Salmo Responsoriale: Manda il tuo Spirito Signore a rinnovare la terra (Sal. 103)

Seconda lettura: Dalla lettera di san Paolo ai romani  (Rm 8,8-17)

Fratelli, quelli che si lasciano dominare dalla carne non possono piacere a Dio. Voi però non siete sotto il dominio della carne, ma dello Spirito, dal momento che lo Spirito di Dio abita in voi. Se qualcuno non ha lo Spirito di Cristo, non gli appartiene. Ora, se Cristo è in voi, il vostro corpo è morto per il peccato, ma lo Spirito è vita per la giustizia. E se lo Spirito di Dio, che ha risuscitato Gesù dai morti, abita in voi, colui che ha risuscitato Cristo dai morti darà la vita anche ai vostri corpi mortali per mezzo del suo Spirito che abita in voi. Così dunque, fratelli, noi siamo debitori non verso la carne, per vivere secondo i desideri carnali, perché, se vivete secondo la carne, morirete. Se, invece, mediante lo Spirito fate morire le opere del corpo, vivrete. Infatti tutti quelli che sono guidati dallo Spirito di Dio, questi sono figli di Dio. E voi non avete ricevuto uno spirito da schiavi per ricadere nella paura, ma avete ricevuto lo Spirito che rende figli adottivi, per mezzo del quale gridiamo: «Abbà! Padre!». Lo Spirito stesso, insieme al nostro spirito, attesta che siamo figli di Dio. E se siamo figli, siamo anche eredi: eredi di Dio, coeredi di Cristo, se davvero prendiamo parte alle sue sofferenze per partecipare anche alla sua gloria.

Vangelo: Dal vangelo secondo Giovanni   (Gv 14,15-16.23b-26)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: Se mi amate, osserverete i miei comandamenti; e io pregherò il Padre ed egli vi darà un altro Paràclito perché rimanga con voi per sempre. Se uno mi ama, osserverà la mia parola e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui. Chi non mi ama, non osserva le mie parole; e la parola che voi ascoltate non è mia, ma del Padre che mi ha mandato. Vi ho detto queste cose mentre sono ancora presso di voi. Ma il Paràclito, lo Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome, lui vi insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto ciò che io vi ho detto».

Commento al Vangelo dagli scritti di don Oreste Benzi

Lo Spirito Santo è Spirito di verità perché, riportando l’uomo alla sua genuinità di creatura fatta ad immagine di Dio, fa sì che l’uomo riposi nella verità, intesa come l’intima essenza dell’essere, facendolo permanere dentro questa realtà. Da qui la pienezza della gioia di amare. È proprio l’amore che diventa la condizione che ci permette di conoscere l’altro, di vedere l’altro; guidati dallo Spirito, entriamo nella verità dell’altro. Infatti il mondo non può conoscere lo Spirito perché il mondo (nell’accezione negativa) è l’opposto della comunione; l’uomo, finché rimane solo, separato da Dio e da tutti, non può conoscere, non può capire e quindi non può comprendere la verità. L’uomo che invece si lascia guidare dallo Spirito è veramente figlio di Dio, conosce Dio ed entra nella pienezza della verità!

PER CAMMINARE INSIEME CON LE COMUNITÀ

Lunedì 06
Cristo Re: con oggi ad ore 8.25, prima delle S. Messe feriali, c’è la possibilità della preghiera delle Lodi;
Cristo Re: ore 20.30 Passi di Vangelo per giovani dai 18 ai 35 anni;

Martedì 07
Cristo Re: dalle 7 alle 8 Adorazione Eucaristica Silenziosa;
S.Apollinare: ore 20.30 incontro del Comitato di Comunità di S. Apollinare;

Mercoledì 08
Santi Martiri: ore 9.30 fino alle 11.00 in Oratorio Santi Martiri incontro di convivialità con merenda per gli anziani di tutte le Comunità. Chiunque vuol partecipare è ben accetto; chi avesse bisogno di trasporto basta contatti la canonica a Cristo Re al num. 0461 823325;
Cristo Re: ore 20.30 in canonica incontro per i catechisti che hanno svolto la catechesi a Cristo Re;

Giovedì 09
Cristo Re: ore 20.30 in canonica incontro per tutti i membri dei Consigli per gli Affari Economici di tutte le Comunità;

Venerdì 10
Madonna della Pace: ore 20.00 rassegna di alcuni cori;

Sabato 11
S.Apollinare: ore 10.00 matrimonio di Ottavia e Georg;

Domenica 12
S.Apollinare: ore 12.00 Battesimo di Mauro;
S.Apollinare: ore 15.30 Battesimo di Jacopo;

Lunedì 13 giugno entrerà in vigore l’orario estivo delle Sante Messe, in fondo alle chiese e nelle bacheche trovate tutti gli orari, fate attenzione perché sono cambiati sia nei giorni festivi che nei feriali!

 ALTRI APPUNTAMENTI DA METTERE IN AGENDA

*Dal 18 al 21 agosto ci sarà il campeggio delle famiglie, chi desidera informazioni basta contatti il Parroco

*Il gruppo adolescenti propone per tutti i ragazzi dalla 1 superiore in su una settimana a Locri, dal 30 luglio al 7 agosto presso il centro “Don Milani”, per una settimana che metta insieme la conoscenza di persone e realtà impegnate nella lotta alle mafie, un po’ di lavoro e un po’ di mare. Sul sito si può trovare il programma dettagliato e il modulo di iscrizione.

*Per i ragazzi che stanno finendo la terza media, c’è la proposta del “Campeggio dei tipi loschi”, un campeggio di 3 giorni dedicato solo a ragazzi e ragazze del 2008 a Deggia. Per ulteriori dettagli basta contattare don Francesco o cercare sul sito di Noi Trento o sul sito delle nostre comunità. I due turni sono: 28-30 agosto oppure 1-3 settembre.

CELEBRAZIONI DELLA SETTIMANA

Lunedì
08.30 Cristo Re; 18.00 ss. Martiri; 20.00 S. Apollinare

Martedì
08.30 Cristo Re; 08.30 Ss. Cosma e Damiano; 18.00 ss. Martiri

Mercoledì
08.00 s. Anna; 08.30 Cristo Re; 18.00 ss. Martiri

Giovedì
08.30 Cristo Re; 18.00 ss. Martiri; 20.00 Madonna della Pace

Venerdì
08.30 Cristo Re; 17.00 S. Apollinare; 18.00 ss. Martiri

Sabato
17.30 s. Apollinare; 18.00 ss. Cosma e Damiano 19.00 ss. Martiri; 20.00 Cristo Re

Domenica
08.00 s. Anna; 09.00 s. Apollinare; 09.30 Madonna della Pace;
10.30 Cristo Re; 11.00 ss. Martiri; 17.30 Cristo Re; 19.00 ss. Martiri

 Confessioni: Salvo imprevisti, ogni sabato a Cristo Re dalle 09.30 alle 11.00

ORARI DI SEGRETERIA:
Cristo Re: dal lunedì al sabato: 09.00-10.30; lunedì e martedì: 17.00-19.00; mercoledì: 14.30-16.00
Santi Martiri: lunedì: 09.30-12.00

ORARI DEI PUNTI DI ASCOLTO:
Cristo Re: martedì: 09.30-11.00; mercoledì: 16.00-17.30; venerdì: 17.30-19.00
Santi Martiri: lunedì: 17.00-18.00; giovedì: 09.30-11.00

CONTATTI
Cristo Re: tel. 0461 823325 – tncristore@parrocchietn.it
Santi Martiri: tel. 0461 821542
Sito: parrocchietrentonord.diocesitn.it
Canale YouTube Unità pastorale Trento nord per seguire la Messa in streaming

Condividi con...
Email this to someone
email
Print this page
Print