Foglietto Ascensione del Signore

Ascensione- Anno C – 29 maggio 2022

IN ASCOLTO DELLA PAROLA

Prima lettura: Dagli Atti degli Apostoli  (At 1,1-11)

Nel primo racconto, o Teòfilo, ho trattato di tutto quello che Gesù fece e insegnò dagli inizi fino al giorno in cui fu assunto in cielo, dopo aver dato disposizioni agli apostoli che si era scelti per mezzo dello Spirito Santo. Egli si mostrò a essi vivo, dopo la sua passione, con molte prove, durante quaranta giorni, apparendo loro e parlando delle cose riguardanti il regno di Dio. Mentre si trovava a tavola con essi, ordinò loro di non allontanarsi da Gerusalemme, ma di attendere l’adempimento della promessa del Padre, «quella – disse – che voi avete udito da me: Giovanni battezzò con acqua, voi invece, tra non molti giorni, sarete battezzati in Spirito Santo». Quelli dunque che erano con lui gli domandavano: «Signore, è questo il tempo nel quale ricostituirai il regno per Israele?». Ma egli rispose: «Non spetta a voi conoscere tempi o momenti che il Padre ha riservato al suo potere, ma riceverete la forza dallo Spirito Santo che scenderà su di voi, e di me sarete testimoni a Gerusalemme, in tutta la Giudea e la Samaria e fino ai confini della terra». Detto questo, mentre lo guardavano, fu elevato in alto e una nube lo sottrasse ai loro occhi. Essi stavano fissando il cielo mentre egli se ne andava, quand’ecco due uomini in bianche vesti si presentarono a loro e dissero: «Uomini di Galilea, perché state a guardare il cielo? Questo Gesù, che di mezzo a voi è stato assunto in cielo, verrà allo stesso modo in cui l’avete visto andare in cielo».

Salmo Responsoriale: Ascende il Signore tra canti di gioia  (Sal. 46)

Seconda lettura: Dalla lettera agli Ebrei   (Eb 9,24-28;10,19-23)

Cristo non è entrato in un santuario fatto da mani d’uomo, figura di quello vero, ma nel cielo stesso, per comparire ora al cospetto di Dio in nostro favore. E non deve offrire se stesso più volte, come il sommo sacerdote che entra nel santuario ogni anno con sangue altrui: in questo caso egli, fin dalla fondazione del mondo, avrebbe dovuto soffrire molte volte. Invece ora, una volta sola, nella pienezza dei tempi, egli è apparso per annullare il peccato mediante il sacrificio di se stesso. E come per gli uomini è stabilito che muoiano una sola volta, dopo di che viene il giudizio, così Cristo, dopo essersi offerto una sola volta per togliere il peccato di molti, apparirà una seconda volta, senza alcuna relazione con il peccato, a coloro che l’aspettano per la loro salvezza. Fratelli, poiché abbiamo piena libertà di entrare nel santuario per mezzo del sangue di Gesù, via nuova e vivente che egli ha inaugurato per noi attraverso il velo, cioè la sua carne, e poiché abbiamo un sacerdote grande nella casa di Dio, accostiamoci con cuore sincero, nella pienezza della fede, con i cuori purificati da ogni cattiva coscienza e il corpo lavato con acqua pura. Manteniamo senza vacillare la professione della nostra speranza, perché è degno di fede colui che ha promesso.

Vangelo: Dal vangelo secondo Luca   (Lc 24,46-53)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Così sta scritto: il Cristo patirà e risorgerà dai morti il terzo giorno, e nel suo nome saranno predicati a tutti i popoli la conversione e il perdono dei peccati, cominciando da Gerusalemme. Di questo voi siete testimoni. Ed ecco, io mando su di voi colui che il Padre mio ha promesso; ma voi restate in città, finché non siate rivestiti di potenza dall’alto». Poi li condusse fuori verso Betània e, alzate le mani, li benedisse. Mentre li benediceva, si staccò da loro e veniva portato su, in cielo. Ed essi si prostrarono davanti a lui; poi tornarono a Gerusalemme con grande gioia e stavano sempre nel tempio lodando Dio.

Commento al Vangelo dagli scritti di don Oreste Benzi

Gesù ascese, togliendosi dalla nostra presenza visibile. Ascendere in cielo non vuol dire che in cielo c’è uno spazio, ma è da intendere come un altro modo di esistere, un’altra dimensione, una realtà diversa. Noi usiamo questa parola poiché il cielo ci ricorda Dio.
Le “dimensioni” sono mondi di esistenze diverse. C’è il mondo dell’uomo, essere materiale e spirituale. Quando l’uomo muore lascia il mondo misto materia/spirito ed entra nel mondo dello spirito. C’è poi la dimensione del corpo risorto unito al suo spirito: è il mondo di Gesù, cioè il suo corpo risorto ha le qualità dello spirito, tant’è vero che appariva a porte chiuse però con il suo vero corpo, unito a lui nello stato di Risorto.
La messa rende presente Gesù nel suo stato sacrificale sulla croce e nel suo stato di risorto e asceso al cielo. Facciamo fatica a capire, ma quello che è importante è che Gesù, nel momento della consacrazione, è realmente presente tra di noi nella sua persona, nel suo sacrificio d’amore. E il suo essere sacrificato, risorto e asceso al cielo, immette dentro di me quello che in quel giorno devo avere, per cui vengo nutrito da lui: o comunione santa, vera comunione!

 

PER CAMMINARE INSIEME CON LE COMUNITÀ

Lunedì 30
Santi Martiri: ore 15.30 incontro gruppo anziani con animazione seguirà ad ore 17.15 recita del Santo Rosario;
Cristo Re: ore 20.30 passi di Vangelo per giovani dai 18 ai 35 anni;

Martedì 31
Cristo Re: dalle 7,00 alle 8.00 in chiesa Adorazione Eucaristica Silenziosa;
Santi Martiri: dalle 9.30 alle 11.30 in oratorio si ritrova il gruppo cucito e ricamo;
Cristo Re: ore 20.00 recita del santo Rosario all’aperto in occasione della fine del mese di maggio;

Giovedì 02
Tutte le Comunità: per i cresimati del 2008 di tutte le comunità c’è la proposta di una gita;
S.Apollinare: ore 10.30 Matrimonio di Erica e Loris;

Sabato 04
Madonna della Pace: dalle ore 9.00 alle 13.00 incontro dei gruppi di preghiera di Padre Pio;
Duomo: ore 21.00 Veglia di Pentecoste presieduta dall’Arcivescovo;

Domenica 05
Cristo Re: ore 12.00 Battesimo di Lorenzo;
S.Apollinare: Battesimo di Leonardo;

 

ALTRI APPUNTAMENTI DA METTERE IN AGENDA

*Dal 18 al 21 agosto ci sarà il campeggio delle famiglie, chi desidera informazioni basta contatti il Parroco

*Il gruppo adolescenti propone per tutti i ragazzi dalla 1 superiore in su una settimana a Locri, dal 30 luglio al 7 agosto presso il centro “Don Milani”, per una settimana che metta insieme la conoscenza di persone e realtà impegnate nella lotta alle mafie, un po’ di lavoro e un po’ di mare. Sul sito si può trovare il programma dettagliato e il modulo di iscrizione.

*Per i ragazzi che stanno finendo la terza media, c’è la proposta del “Campeggio dei tipi loschi”, un campeggio di 3 giorni dedicato solo a ragazzi e ragazze del 2008 a Deggia. Per ulteriori dettagli basta contattare don Francesco o cercare sul sito di Noi Trento o sul sito delle nostre comunità. I due turni sono: 28-30 agosto oppure 1-3 settembre.

*Con Lunedì 13 giugno entrerà in vigore l’orario estivo delle Sante Messe, a breve saranno comunicati tutti gli orari, vi preghiamo di porre la massima attenzione.

CELEBRAZIONI DELLA SETTIMANA

Lunedì
08.30 Cristo Re; 18.00 ss. Martiri; 20.00 S. Apollinare

Martedì
08.30 Cristo Re; 08.30 Ss. Cosma e Damiano; 18.00 ss. Martiri

Mercoledì
08.00 s. Anna; 08.30 Cristo Re; 18.00 ss. Martiri

Giovedì
08.30 Cristo Re; 18.00 ss. Martiri; 20.00 Madonna della Pace

Venerdì
08.30 Cristo Re; 17.00 S. Apollinare; 18.00 ss. Martiri

Sabato
17.30 s. Apollinare; 18.00 ss. Cosma e Damiano
19.00 ss. Martiri; 20.00 Cristo Re

Domenica
08.00 s. Anna; 09.00 s. Apollinare; 09.30 Madonna della Pace;
10.30 Cristo Re; 11.00 ss. Martiri; 17.30 Cristo Re; 19.00 ss. Martiri

 Confessioni: Salvo imprevisti, ogni sabato a Cristo Re dalle 09.30 alle 11.00

ORARI DI SEGRETERIA:

Cristo Re: dal lunedì al sabato: 09.00-10.30; lunedì e martedì: 17.00-19.00; mercoledì: 14.30-16.00

Santi Martiri: lunedì: 09.30-12.00

ORARI DEI PUNTI DI ASCOLTO:

Cristo Re: martedì: 09.30-11.00; mercoledì: 16.00-17.30; venerdì: 17.30-19.00

Santi Martiri: lunedì: 17.00-18.00; giovedì: 09.30-11.00

CONTATTI

Cristo Re: tel. 0461 823325 – tncristore@parrocchietn.it

Santi Martiri: tel. 0461 821542

Sito: parrocchietrentonord.diocesitn.it

Canale YouTube Unità pastorale Trento nord per seguire la Messa in streaming

Condividi con...
Email this to someone
email
Print this page
Print