Foglietto sesta di Pasqua

VI domenica di Pasqua – Anno C – 22 maggio 2022

 

IN ASCOLTO DELLA PAROLA

Prima lettura: Dagli Atti degli Apostoli  (At 15,1-2.22-29)

Ora alcuni, venuti dalla Giudea, insegnavano ai fratelli: «Se non vi fate circoncidere secondo l’usanza di Mosè, non potete essere salvati». Poiché Paolo e Bàrnaba dissentivano e discutevano animatamente contro costoro, fu stabilito che Paolo e Bàrnaba e alcuni altri di loro salissero a Gerusalemme dagli apostoli e dagli anziani per tale questione. Agli apostoli e agli anziani, con tutta la Chiesa, parve bene allora di scegliere alcuni di loro e di inviarli ad Antiòchia insieme a Paolo e Bàrnaba: Giuda, chiamato Barsabba, e Sila, uomini di grande autorità tra i fratelli. E inviarono tramite loro questo scritto: «Gli apostoli e gli anziani, vostri fratelli, ai fratelli di Antiòchia, di Siria e di Cilìcia, che provengono dai pagani, salute! Abbiamo saputo che alcuni di noi, ai quali non avevamo dato nessun incarico, sono venuti a turbarvi con discorsi che hanno sconvolto i vostri animi. Ci è parso bene perciò, tutti d’accordo, di scegliere alcune persone e inviarle a voi insieme ai nostri carissimi Bàrnaba e Paolo, uomini che hanno rischiato la loro vita per il nome del nostro Signore Gesù Cristo. Abbiamo dunque mandato Giuda e Sila, che vi riferiranno anch’essi, a voce, queste stesse cose. È parso bene, infatti, allo Spirito Santo e a noi, di non imporvi altro obbligo al di fuori di queste cose necessarie: astenersi dalle carni offerte agli idoli, dal sangue, dagli animali soffocati e dalle unioni illegittime. Farete cosa buona a stare lontani da queste cose. State bene!».

Salmo Responsoriale: Ti lodino i popoli, o Dio, ti lodino i popoli tutti   (Sal. 66)

Seconda lettura: Dal libro dell’Apocalisse ( Ap 21,10-14.22-23)

L’angelo mi trasportò in spirito su di un monte grande e alto, e mi mostrò la città santa, Gerusalemme, che scende dal cielo, da Dio, risplendente della gloria di Dio. Il suo splendore è simile a quello di una gemma preziosissima, come pietra di diaspro cristallino. È cinta da grandi e alte mura con dodici porte: sopra queste porte stanno dodici angeli e nomi scritti, i nomi delle dodici tribù dei figli d’Israele. A oriente tre porte, a settentrione tre porte, a mezzogiorno tre porte e a occidente tre porte. Le mura della città poggiano su dodici basamenti, sopra i quali sono i dodici nomi dei dodici apostoli dell’Agnello. In essa non vidi alcun tempio: il Signore Dio, l’Onnipotente, e l’Agnello sono il suo tempio. La città non ha bisogno della luce del sole, né della luce della luna: la gloria di Dio la illumina e la sua lampada è l’Agnello.

Vangelo: Dal vangelo secondo Giovanni   (Gv 14,23-29)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Se uno mi ama, osserverà la mia parola e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui. Chi non mi ama, non osserva le mie parole; e la parola che voi ascoltate non è mia, ma del Padre che mi ha mandato. Vi ho detto queste cose mentre sono ancora presso di voi. Ma il Paràclito, lo Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome, lui vi insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto ciò che io vi ho detto. Vi lascio la pace, vi do la mia pace. Non come la dà il mondo, io la do a voi. Non sia turbato il vostro cuore e non abbia timore. Avete udito che vi ho detto: “Vado e tornerò da voi”. Se mi amaste, vi rallegrereste che io vado al Padre, perché il Padre è più grande di me. Ve l’ho detto ora, prima che avvenga, perché, quando avverrà, voi crediate.

Commento al Vangelo dagli scritti di don Oreste Benzi

«Se uno mi ama, io pure l’amerò e mi manifesterò a lui». Questa realtà del manifestarsi di Cristo è nel tempo, qui e ora, non nell’eterno, non dopo.
«Il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui e prenderemo dimora presso lui». Dio pone la sua dimora dentro all’uomo e questa realtà è già tutta dentro di noi. È mistero profondo, è mistero grande! Dio non è al di là del cielo, nelle altezze o nelle profondità, Dio è proprio vicino a te; non è neanche accanto a te ma è in te. Dio è sopra ognuno di noi, in mezzo a noi e in ognuno di noi.
L’intima essenza dell’uomo è la relazione con l’assoluto, con l’oltre, con l’eterno, con colui che è e che ti ama. Da questa duplice realtà di una sete che è nell’uomo e di un infinito che è risposta alla tua sete e alle tue attese, scaturisce la preghiera, la quale consiste nel lasciar parlare in noi lo Spirito Santo, nel lasciarsi amare da Dio e amare gli altri con quello stesso amore con cui ci si sente amati; allora è una vita nella gioia piena.

PER CAMMINARE INSIEME CON LE COMUNITÀ

 Lunedì 23
Cristo Re: ore 20.30 in canonica Passi di Vangelo per giovani dai 18 ai 35 anni;

Mercoledì 25
Cristo Re: in chiesa ore 17.00 presentazione a tutti i Comitati e tutti coloro che desiderano partecipare, dell’EMPORIO SOLIDALE che le nostre Parrocchie apriranno in autunno; saranno presentati lo scopo, le finalità, il luogo e il funzionamento; tutti siamo invitati!
Vela: ore 20.30 incontro Consiglio Affari Economici e Comitato di Vela;

Venerdì 27
S.Apollinare: ore 20.45 incontro del Direttivo dell’Associazione Koinè.

Sabato 28
Madonna della Pace: ore 15.00 Battesimo di Ermanno e Martina,

Domenica 29
Santi Martiri: ore 11.00 Prima Comunione
Cristo Re: ore 14.15 Battesimo di Hanna,
S.Apollinare: 15.30 Battesimo di Federico;
Vela: ore 20.00 Santo Rosario e Processione in occasione del Voto.

 

ALTRI APPUNTAMENTI DA METTERE IN AGENDA

*Nel mese di maggio, mese dedicato alla Madonna, ci sarà la recita del santo Rosario dal lunedì al venerdì e precisamente:
a Santi Martiri ad ore 17.15; a Vela ad ore 18.30; a Cristo Re ad ore 20.00;

Dal 18 al 21 agosto ci sarà il campeggio delle famiglie, chi desidera informazioni basta contatti il Parroco

Giovedì 2 giugno, per i cresimati del 2008 di tutte le comunità c’è la proposta di una gita: ulteriori dettagli a breve.

*Il gruppo adolescenti propone per tutti i ragazzi dalla 1 superiore in su una settimana a Locri, dal 30 luglio al 7 agosto presso il centro “Don Milani”, per una settimana che metta insieme la conoscenza di persone e realtà impegnate nella lotta alle mafie, un po’ di lavoro e un po’ di mare. Sul sito si può trovare il programma dettagliato e il modulo di iscrizione.

*Per i ragazzi che stanno finendo la terza media, c’è la proposta del “Campeggio dei tipi loschi”, un campeggio di 3 giorni dedicato solo a ragazzi e ragazze del 2008 a Deggia. Per ulteriori dettagli basta contattare don Francesco o cercare sul sito di Noi Trento o sul sito delle nostre comunità. I due turni sono: 28-30 agosto oppure 1-3 settembre.

*Con Lunedì 13 giugno entrerà in vigore l’orario estivo delle Sante Messe, a breve saranno comunicati tutti gli orari, vi preghiamo di porre la massima attenzione.

CELEBRAZIONI DELLA SETTIMANA

Lunedì
08.30 Cristo Re; 18.00 ss. Martiri; 20.00 S. Apollinare

Martedì
08.30 Cristo Re; 08.30 Ss. Cosma e Damiano; 18.00 ss. Martiri

Mercoledì
08.00 s. Anna; 08.30 Cristo Re; 18.00 ss. Martiri

Giovedì
08.30 Cristo Re; 18.00 ss. Martiri; 20.00 Madonna della Pace

Venerdì
08.30 Cristo Re; 17.00 S. Apollinare; 18.00 ss. Martiri

Sabato
17.30 s. Apollinare; 18.00 ss. Cosma e Damiano; 19.00 ss. Martiri; 20.00 Cristo Re

Domenica
08.00 s. Anna; 09.00 s. Apollinare; 09.30 Madonna della Pace;
10.30 Cristo Re; 11.00 ss. Martiri; 17.30 Cristo Re; 19.00 ss. Martiri

 Confessioni: Salvo imprevisti, ogni sabato a Cristo Re dalle 09.30 alle 11.00

ORARI DI SEGRETERIA:
Cristo Re: dal lunedì al sabato: 09.00-10.30; lunedì e martedì: 17.00-19.00; mercoledì: 14.30-16.00
Santi Martiri: lunedì: 09.30-12.00

ORARI DEI PUNTI DI ASCOLTO:
Cristo Re: martedì: 09.30-11.00; mercoledì: 16.00-17.30; venerdì: 17.30-19.00
Santi Martiri: lunedì: 17.00-18.00; giovedì: 09.30-11.00

CONTATTI
Cristo Re: tel. 0461 823325 – tncristore@parrocchietn.it
Santi Martiri: tel. 0461 821542

Sito: parrocchietrentonord.diocesitn.it

Canale YouTube Unità pastorale Trento nord per seguire la Messa in streaming

Condividi con...
Email this to someone
email
Print this page
Print