Foglietto I di Quaresima

I di Quaresima – Anno C – 06 marzo 2022

 

IN ASCOLTO DELLA PAROLA

Prima lettura: Dal libro del Deuteronomio   (Dt 26,4-10)

Mosè parlo al popolo e disse: Il sacerdote prenderà la cesta dalle tue mani e la deporrà davanti all’altare del Signore, tuo Dio, e tu pronuncerai queste parole davanti al Signore, tuo Dio: “Mio padre era un Arameo errante; scese in Egitto, vi stette come un forestiero con poca gente e vi diventò una nazione grande, forte e numerosa. Gli Egiziani ci maltrattarono, ci umiliarono e ci imposero una dura schiavitù. Allora gridammo al Signore, al Dio dei nostri padri, e il Signore ascoltò la nostra voce, vide la nostra umiliazione, la nostra miseria e la nostra oppressione; il Signore ci fece uscire dall’Egitto con mano potente e con braccio teso, spargendo terrore e operando segni e prodigi. Ci condusse in questo luogo e ci diede questa terra, dove scorrono latte e miele. Ora, ecco, io presento le primizie dei frutti del suolo che tu, Signore, mi hai dato”. Le deporrai davanti al Signore, tuo Dio, e ti prostrerai davanti al Signore, tuo Dio.

Salmo Responsoriale: Resta con noi, Signore, nell’ora della prova    (sal. 90)

 Seconda lettura: Dalla lettera di S. Paolo ai Romani   (Rm 10,8-13)

Fratelli, che cosa dice dunque la Scrittura? Vicino a te è la Parola, sulla tua bocca e nel tuo cuore, cioè la parola della fede che noi predichiamo. Perché se con la tua bocca proclamerai: «Gesù è il Signore!», e con il tuo cuore crederai che Dio lo ha risuscitato dai morti, sarai salvo. Con il cuore infatti si crede per ottenere la giustizia, e con la bocca si fa la professione di fede per avere la salvezza. Dice infatti la Scrittura: Chiunque crede in lui non sarà deluso. Poiché non c’è distinzione fra Giudeo e Greco, dato che lui stesso è il Signore di tutti, ricco verso tutti quelli che lo invocano. Infatti: chiunque invocherà il nome del Signore sarà salvato.

 Vangelo: Dal vangelo secondo Luca   (Lc 4,1-13)

In quel tempo, Gesù, pieno di Spirito Santo, si allontanò dal Giordano ed era guidato dallo Spirito nel deserto, per quaranta giorni, tentato dal diavolo. Non mangiò nulla in quei giorni, ma quando furono terminati, ebbe fame. Allora il diavolo gli disse: «Se tu sei Figlio di Dio, di’ a questa pietra che diventi pane». Gesù gli rispose: «Sta scritto: Non di solo pane vivrà l’uomo». Il diavolo lo condusse in alto, gli mostrò in un istante tutti i regni della terra e gli disse: «Ti darò tutto questo potere e la loro gloria, perché a me è stata data e io la do a chi voglio. Perciò, se ti prostrerai in adorazione dinanzi a me, tutto sarà tuo». Gesù gli rispose: «Sta scritto: Il Signore, Dio tuo, adorerai: a lui solo renderai culto». Lo condusse a Gerusalemme, lo pose sul punto più alto del tempio e gli disse: «Se tu sei Figlio di Dio, gèttati giù di qui; sta scritto infatti: Ai suoi angeli darà ordini a tuo riguardo affinché essi ti custodiscano; e anche: Essi ti porteranno sulle loro mani perché il tuo piede non inciampi in una pietra». Gesù gli rispose: «È stato detto: Non metterai alla prova il Signore Dio tuo». Dopo aver esaurito ogni tentazione, il diavolo si allontanò da lui fino al momento fissato.

 Commento al Vangelo dagli scritti di don Oreste Benzi

Guardate le tentazioni a cui il Signore si lascia sottoporre: se notate bene è un’unica tentazione che si manifesta in tre modi. È tentato di evidenziare se stesso in contrapposizione con il vero Dio. Dice infatti il demonio: «Se sei Figlio di Dio di’ a questa pietra che diventi pane». Gesù invece contrappone questa manifestazione del suo essere Dio nella potenza, ad un’altra manifestazione, più profonda e piena: «Non di solo pane vive l’uomo». L’uomo vive non di questa manifestazione di potenza, ma di ogni Parola che esce dalla bocca di Dio. Infatti Gesù dice: «Il mio cibo è fare la volontà del Padre» (Gv 4,34). Dove vedo che Cristo è Dio? Lo vedo dall’unità della sua volontà con il Padre, è lì che lui raggiunge il suo essere Dio perché è un tutt’uno con lui: «Io e il Padre siamo una cosa sola» (Gv 10,30) «Quel che il Padre vuole io faccio sempre» (Gv 8,29). Nel tuo cuore hai la tentazione dell’onnipotenza, della contrapposizione con Dio, hai la tentazione di diventare chissà chi di fronte a Dio. Il Signore ti dice: «Tu diventi figlio di Dio mangiando la sua Parola». In questa Quaresima dobbiamo nutrirci di più della Parola di Dio comunitariamente, insieme: marito, moglie e figli.

 

PER CAMMINARE INSIEME CON LE COMUNITÀ

 

Lunedì 07
Cristo Re: ore 15 in canonica incontro del Gruppo Fraternità;
Cristo Re: ore 20.30 incontro di Passi di vangelo per giovani dai 18 ai 35 anni;

Martedì 08
Cristo Re: ore 7 alle 8 Adorazione Eucaristica silenziosa “Un Momento per Te”
Cristo Re: ore 15 recita Santo Rosario guidato dal Gruppo Fraternità;

Mercoledì 09
Santi Martiri: incontro dei catechisti che vogliono collaborare a preparare la Via Crucis per i bambini e ragazzi,

Giovedì 10
Vela: ore 20.30 presso la chiesa della Vela, riprendono i momenti di preghiera comunitaria in preparazione alla Pasqua e per la Pace. Siamo tutti invitati.

Venerdì 11
Santi Martiri: ore 15 Via Crucis;
Cristo Re: ore 18 Via Crucis;
Cristo Re: ore 18 incontro per tutti coloro che collaborano con l’aiuto compiti;
Cristo Re: ore 20.30 inizia il percorso in preparazione al Matrimonio,

Sabato 12
Cristo Re: ore 15 e ore 17 S. Messe con il Conferimento della Cresima ai ragazzi che frequentano la catechesi a Cristo Re;

ALTRI APPUNTAMENTI DA METTERE IN AGENDA

Dal 18 al 21 agosto 2022 presso la casa per campeggi di Dimaro, le nostre 5 Comunità propongono un “Campeggio delle Famiglie” aperto a tutte le famiglie delle Comunità che desiderano partecipare, sempre fino ad esaurimento posti. In linea di massima, in mattinata ci saranno delle attività, il pomeriggio sarà libero e per chi desidera, delle proposte.  Per iscrizioni ed informazioni contattare don Mauro oppure scrivere a parroco.tnnord@parrocchietn.it

 

CELEBRAZIONI DELLA SETTIMANA

 Lunedì
08.30 Cristo Re; 18.00 ss. Martiri; 20.00 S. Apollinare

Martedì
08.30 Cristo Re; 08.30 Ss. Cosma e Damiano; 18.00 ss. Martiri

Mercoledì
08.00 s. Anna; 08.30 Cristo Re; 18.00 ss. Martiri

Giovedì
08.30 Cristo Re; 18.00 ss. Martiri; 20.00 Madonna della Pace

Venerdì
08.30 Cristo Re; 17.00 S. Apollinare; 18.00 ss. Martiri

Sabato
17.30 s. Apollinare
18.00 ss. Cosma e Damiano
19.00 ss. Martiri
20.00 Cristo Re

Domenica
08.00 s. Anna
09.00 s. Apollinare
09.30 Madonna della Pace
10.30 Cristo Re
11.00 ss. Martiri
17.30 Cristo Re
19.00 ss. Martiri

 Confessioni: Salvo imprevisti, ogni sabato a Cristo Re dalle 15.00 alle 16.30

 

ORARI DI SEGRETERIA:

Cristo Re: dal lunedì al sabato: 09.00-10.30; lunedì e martedì: 17.00-19.00; mercoledì: 14.30-16.00
Santi Martiri: lunedì: 09.30-12.00

ORARI DEI PUNTI DI ASCOLTO:

Cristo Re: martedì: 09.30-11.00; mercoledì: 16.00-17.30; venerdì: 17.30-19.00
Santi Martiri: lunedì: 17.00-18.00; giovedì: 09.30-11.00

CONTATTI

Cristo Re: tel. 0461 823325 – tncristore@parrocchietn.it
Santi Martiri: tel. 0461 821542
Sito: parrocchietrentonord.diocesitn.it
Canale YouTube Unità pastorale Trento nord per seguire la Messa in streaming

Condividi con...
Email this to someone
email
Print this page
Print