Foglietto II di Natale

II dopo Natale – Anno C– 02 gennaio 2022

IN ASCOLTO DELLA PAROLA

Prima lettura: Dal libro del Siracide  (Sir 24,1-4.12-16)

La sapienza fa il proprio elogio, in Dio trova il proprio vanto, in mezzo al suo popolo proclama la sua gloria. Nell’assemblea dell’Altissimo apre la bocca, dinanzi alle sue schiere proclama la sua gloria, in mezzo al suo popolo viene esaltata, nella santa assemblea viene ammirata, nella moltitudine degli eletti trova la sua lode e tra i benedetti è benedetta, mentre dice:  «Allora il creatore dell’universo mi diede un ordine, colui che mi ha creato mi fece piantare la tenda e mi disse: “Fissa la tenda in Giacobbe e prendi eredità in Israele, affonda le tue radici tra i miei eletti”. Prima dei secoli, fin dal principio, egli mi ha creato, per tutta l’eternità non verrò meno. Nella tenda santa davanti a lui ho officiato e così mi sono stabilita in Sion. Nella città che egli ama mi ha fatto abitare e in Gerusalemme è il mio potere. Ho posto le radici in mezzo a un popolo glorioso, nella porzione del Signore è la mia eredità, nell’assemblea dei santi ho preso dimora».

 Salmo Responsoriale: Il Verbo si è fatto carne e a posto la sua dimora in mezzo a noi.    (sal. 147)

 Seconda lettura: Dalla lettera agli Efesini    (Ef 1,3-6.15-18)

Benedetto Dio, Padre del Signore nostro Gesù Cristo, che ci ha benedetti con ogni benedizione spirituale nei cieli in Cristo. In lui ci ha scelti prima della creazione del mondo per essere santi e immacolati di fronte a lui nella carità, predestinandoci a essere per lui figli adottivi mediante Gesù Cristo, secondo il disegno d’amore della sua volontà, a lode dello splendore della sua grazia, di cui ci ha gratificati nel Figlio amato. Perciò anch’io, avendo avuto notizia della vostra fede nel Signore Gesù e dell’amore che avete verso tutti i santi, continuamente rendo grazie per voi ricordandovi nelle mie preghiere, affinché il Dio del Signore nostro Gesù Cristo, il Padre della gloria, vi dia uno spirito di sapienza e di rivelazione per una profonda conoscenza di lui; illumini gli occhi del vostro cuore per farvi comprendere a quale speranza vi ha chiamati, quale tesoro di gloria racchiude la sua eredità fra i santi.

 Vangelo: Dal vangelo secondo Giovanni    (Gv 1,1-18)

In principio era il Verbo, e il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio. Egli era, in principio, presso Dio: tutto è stato fatto per mezzo di lui e senza di lui nulla è stato fatto di ciò che esiste. In lui era la vita e la vita era la luce degli uomini; la luce splende nelle tenebre e le tenebre non l’hanno vinta. Venne un uomo mandato da Dio: il suo nome era Giovanni. Egli venne come testimone per dare testimonianza alla luce, perché tutti credessero per mezzo di lui. Non era lui la luce, ma doveva dare testimonianza alla luce. Veniva nel mondo la luce vera, quella che illumina ogni uomo. Era nel mondo e il mondo è stato fatto per mezzo di lui; eppure il mondo non lo ha riconosciuto. Venne fra i suoi, e i suoi non lo hanno accolto. A quanti però lo hanno accolto ha dato potere di diventare figli di Dio: a quelli che credono nel suo nome, i quali, non da sangue né da volere di carne né da volere di uomo, ma da Dio sono stati generati. E il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi; e noi abbiamo contemplato la sua gloria, gloria come del Figlio unigenito che viene dal Padre, pieno di grazia e di verità. Giovanni gli dà testimonianza e proclama: «Era di lui che io dissi: Colui che viene dopo di me è avanti a me, perché era prima di me». Dalla sua pienezza noi tutti abbiamo ricevuto: grazia su grazia. Perché la Legge fu data per mezzo di Mosè, la grazia e la verità vennero per mezzo di Gesù Cristo. Dio, nessuno lo ha mai visto: il Figlio unigenito, che è Dio ed è nel seno del Padre, è lui che lo ha rivelato.

 Commento al Vangelo

Ecco Dio, così diverso da come ce lo immaginiamo, così vero e autentico. Bisogna essere poveri per accorgersene, bisogna essere dei camminatori, come Maria e Giuseppe, come i magi, come i pastori. Se siamo disposti a metterci in cammino, alla fine incontreremo il vero volto di Dio, volto disarmato e disarmante. Volto che brilla di tenerezza e misericordia. Dio non è il perfetto egoista che dall’alto scruta con sufficienza i nostri destini. È qui, bambino, neonato, bisognoso di tutto. Cercavamo un Dio potente da esaltare e piegare ai nostri desideri e alle nostre aspirazioni e ci ritroviamo fra le mani un fragile neonato che ci chiede aiuto. A noi, ora, rispondere. In questa seconda domenica di Natale, iniziato il nuovo anno come dono, come opportunità che abbiamo per accogliere Dio, Giovanni ci invita a salire di livello, di superare le emozioni e i sentimenti (anche quelli belli e cari), per aprirci allo stupore verso Dio. Perciò conclude il suo vangelo aggiungendo un prologo, una sorta di densa poesia. In cui dice cosa ha capito di Dio. […]

di Paolo Curtaz

PER CAMMINARE INSIEME CON LE COMUNITÀ

Sabato 01: Giornata Mondiale della Pace, ad ore 16.30 presso il teatro del Collegio Arcivescovile incontro dal titolo “ANSIA DI PACE” con Mons, Christian Carlassare, vescovo in Sud Sudan, ferito in un attentato nell’aprile 2021 e Franco Ianeselli sindaco di Trento (diretta sul canale YouTube della Diocesi). Ad ore 18 Marcia della Pace che si concluderà in Duomo con la S. Messa presieduta dal Vescovo Lauro.

Martedì 04
Cristo Re: dalle 7 alle 8 Adorazione Eucaristica silenziosa “Un Momento per Te”;

Cristo Re: in chiesa ad ore 15 recita del Rosario guidato dal Gruppo Fraternità;

Domenica 09
Cristo Re: ad ore 12 Battesimo in chiesa;

Per gli orari del 5,6,8,9 gennaio, consultare gli orari in bacheca, sul sito Interparrocchiale e sul foglietto.

ALTRI APPUNTAMENTI DA METTERE IN AGENDA

1.Il Gruppo Missionario di Madonna della Pace propone la possibilità di attuare delle adozioni a distanza in Uganda nella Diocesi di Kotido nella Parrocchia di Losilang (zona in cui è Vescovo Mons. Filippi); chi desidera informazioni o effettuare l’adozione è sufficiente che contatti Carlo Cortelletti al numero 3497088573;
2.La Caritas Diocesana raccoglie smartphone funzionanti per donarli a chi è nel bisogno; chi desidera basta li porti in via Giusti 11 il lunedì dalle 14.30 alle 16.30.

 CELEBRAZIONI DELLA SETTIMANA

Lunedì 3

08.30 Cristo Re; 18.00 ss. Martiri; 20.00 S. Apollinare

Martedì 4

08.30 Cristo Re; 08.30 Ss. Cosma e Damiano; 18.00 ss. Martiri

Mercoledì 5

17.30 s. Apollinare

18.00 ss. Cosma e Damiano

19.00 ss. Martiri

20.00 Cristo Re

Giovedì 6 – Epifania

08.00 s. Anna

09.00 s. Apollinare

09.30 Madonna della Pace

10.30 Cristo Re

11.00 ss. Martiri

17.30 Cristo Re

19.00 ss. Martiri

Venerdì 7

08.30 Cristo Re; 17.00 S. Apollinare; 18.00 ss. Martiri

Sabato 8

17.30 s. Apollinare

18.00 ss. Cosma e Damiano

19.00 ss. Martiri

20.00 Cristo Re

Domenica 9 – Battesimo del Signore

08.00 s. Anna; 09.00 s. Apollinare

09.30 Madonna della Pace; 10.30 Cristo Re

11.00 ss. Martiri; 17.30 Cristo Re; 19.00 ss. Martiri

Confessioni: Salvo imprevisti, ogni sabato a Cristo Re dalle 09.30 alle 11.00

 ORARI DI SEGRETERIA:

Cristo Re: dal lunedì al sabato: 09.00-10.30; lunedì e martedì: 17.00-19.00; mercoledì: 14.30-16.00

Santi Martiri: lunedì: 09.30-12.00

ORARI DEI PUNTI DI ASCOLTO:

Cristo Re: martedì: 09.30-11.00; mercoledì: 16.00-17.30; venerdì: 17.30-19.00

Santi Martiri: lunedì: 17.00-18.00; giovedì: 09.30-11.00

CONTATTI

Cristo Re: tel. 0461 823325 – tncristore@parrocchietn.it

Santi Martiri: tel. 0461 821542

Sito: parrocchietrentonord.diocesitn.it

Canale YouTube Unità pastorale Trento nord per seguire la Messa in streaming

Condividi con...
Email this to someone
email
Print this page
Print