Foglietto 4 domenica di Avvento

Quarta di Avvento- Anno A – 18 dicembre 2022

IN ASCOLTO DELLA PAROLA

Prima lettura: Dal libro del profeta Isaia  (Is 7,10-14)

In quei giorni, il Signore parlò ancora ad Acaz: «Chiedi per te un segno dal Signore, tuo Dio, dal profondo degli inferi oppure dall’alto». Ma Acaz rispose: «Non lo chiederò, non voglio tentare il Signore». Allora Isaia disse: «Ascoltate, casa di Davide! Non vi basta stancare gli uomini, perché ora vogliate stancare anche il mio Dio? Pertanto il Signore stesso vi darà un segno. Ecco: la vergine concepirà e partorirà un figlio, che chiamerà Emmanuele.

Salmo Responsoriale: Ecco, viene il Signore, re della gloria  (sal. 23)

Seconda lettura: Dalla lettera di san Paolo ai Romani  (Rm 1,1-7)

Paolo, servo di Cristo Gesù, apostolo per chiamata, scelto per annunciare il vangelo di Dio che egli aveva promesso per mezzo dei suoi profeti nelle sacre Scritture e che riguarda il Figlio suo, nato dal seme di Davide secondo la carne, costituito Figlio di Dio con potenza, secondo lo Spirito di santità, in virtù della risurrezione dei morti, Gesù Cristo nostro Signore; per mezzo di lui abbiamo ricevuto la grazia di essere apostoli, per suscitare l’obbedienza della fede in tutte le genti, a gloria del suo nome, e tra queste siete anche voi, chiamati da Gesù Cristo, a tutti quelli che sono a Roma, amati da Dio e santi per chiamata, grazia a voi e pace da Dio, Padre nostro, e dal Signore Gesù Cristo!

Vangelo: Dal vangelo secondo Matteo   (Mt 1,18-24)

Così fu generato Gesù Cristo: sua madre Maria, essendo promessa sposa di Giuseppe, prima che andassero a vivere insieme si trovò incinta per opera dello Spirito Santo. Giuseppe suo sposo, poiché era uomo giusto e non voleva accusarla pubblicamente, pensò di ripudiarla in segreto. Mentre però stava considerando queste cose, ecco, gli apparve in sogno un angelo del Signore e gli disse: «Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria, tua sposa. Infatti il bambino che è generato in lei viene dallo Spirito Santo; ella darà alla luce un figlio e tu lo chiamerai Gesù: egli infatti salverà il suo popolo dai suoi peccati». Tutto questo è avvenuto perché si compisse ciò che era stato detto dal Signore per mezzo del profeta: Ecco, la vergine concepirà e darà alla luce un figlio:a lui sarà dato il nome di Emmanuele, che significa Dio con noi. Quando si destò dal sonno, Giuseppe fece come gli aveva ordinato l’angelo del Signore e prese con sé la sua sposa.

Commento al Vangelo

Di fronte al grande mistero cristiano dell’Incarnazione del Figlio unigenito di Dio, narrato in questo brano, due cose risaltano ai nostri occhi e a cui siamo chiamati a credere: Gesù fu concepito nel corpo di Maria per opera dello Spirito Santo e Giuseppe gli diede il nome Gesù e lo adottò legalmente. Per il resto, siamo invitati ad intravedere una presenza misteriosa di Dio nella storia umana, una economia salvifica superiore alle nostre conoscenze tecnico-scientifiche, ma che non calpesta e cancella i diritti dell’uomo e della sua sete di conoscenza; dobbiamo solo avere la pazienza e la speranza di attendere il compimento di questa storia salvifica, in cui tutto sarà chiaro ai nostri occhi. L’eccomi di Giuseppe permette di passare dal sogno alla realtà: “quando si destò dal sonno, Giuseppe fece come gli aveva ordinato l’angelo del Signore e prese con sé la sua sposa” (1,24). L’eccomi non è fatto di parole ma di gesti, i dubbi e le domande lasciano il posto all’umile obbedienza. La storia di Dio cresce e si rivela dove l’uomo accoglie la Parola anche quando appare misteriosa. Giuseppe, uomo che ama la realtà, che non pretende di manipolarla. Ama la realtà, quella che accade non quella che lui, pur giustamente, progetta: Dio lo porta attraverso accadimenti che possono stravolgergli la vita, ma amandoli vede aprirsi orizzonti inimmaginabili e senza fine Giuseppe compie un atto di amore incondizionato senza nessun squillo di trombe. Ha fede in Dio e, pur serbando dubbi e paure accetta di farsi sconvolgere la vita, la sua tranquilla routine. E allora impariamo da quest’uomo umile e silenzioso e lasciamo che Dio ci sconvolga la vita con la Sua Parola. Impariamo a non farci belli delle nostre azioni, impariamo a operare piccoli gesti di quotidiano amore con umiltà e speranza.

 

PER CAMMINARE INSIEME CON LE COMUNITÀ

 Martedì 20

Cristo Re: 7.00-8.00 in salone Adorazione Eucaristica Silenziosa;

 

CONFESSIONI NATALE 2022

Dal 19 dicembre dopo la santa Messa a Cristo Re fino alle 10.00;

19 dicembre ore 16.45 Confessioni comunitarie per ragazzi catechesi a CristoRe;

19 dicembre ore 20.00 confessioni comunitarie in Duomo;

20 dicembre ore 16.30 confessioni ragazzi catechesi Solteri

20 dicembre ore 20.30 confessioni comunitarie a Santi Martiri;

21 dicembre ore 16.30 confessioni ragazzi a Vela;

21 dicembre ore 18.00 confessioni comunitarie a S. Apollinare;

21 dicembre ore 20.30 confessioni comunitarie a Cristo Re;

22 dicembre dopo la S. Messa confessioni comunitarie Mad. della Pace;

23 dicembre ore 9.30-11.00 e 17.00- 19.00 confessioni a Cristo Re

24 dicembre ore 9.30-11 e 14.30- 16.30 confessioni Cristo Re e Santi Martiri;

 

SANTE MESSE NATALIZIE

 24 DICEMBRE
18.00 S. Apollinare;
21.00 Santi Cosma e Damiano (Vela);
22.30 Santi Martiri
22.30 Cristo Re;
24.00 Madonna della Pace;

25 DICEMBRE
8.00 S. Anna;
9.00 S. Apollinare
9.30 Santi Cosma e Damiano (Vela);
10.00 Santi Martiri
10.30 Madonna della Pace;
11.00 Cristo Re
17.30 Cristo Re
19.00 Santi Martiri;

26 DICEMBRE
10.00 Cristo Re
18.00 Santi Martiri;
20.00 S. Apollinare;

 CELEBRAZIONI DELLA SETTIMANA

Lunedì
08.25 Cristo Re; 18.00 ss. Martiri; 20.00 S. Apollinare

Martedì
08.25 Cristo Re; 08.30 Ss. Cosma e Damiano; 18.00 ss. Martiri

Mercoledì
08.00 s. Anna; 08.25 Cristo Re; 18.00 ss. Martiri

Giovedì
08.25 Cristo Re; 18.00 ss. Martiri; 20.00 Madonna della Pace

Venerdì
08.25 Cristo Re; 18.00 ss. Martiri

 

ORARI DI SEGRETERIA:
Cristo Re: dal lunedì al sabato: 09.00-10.30; lunedì e martedì: 17.00-19.00; mercoledì: 14.30-16.00
Santi Martiri: lunedì: 09.30-12.00

ORARI DEI PUNTI DI ASCOLTO:
Cristo Re: martedì: 09.30-11.00; mercoledì: 16.00-17.30; venerdì: 17.30-19.00
Santi Martiri: lunedì: 17.00-18.00; giovedì: 09.30-11.00

CONTATTI
Cristo Re: tel. 0461 823325 – tncristore@parrocchietn.it
Santi Martiri: tel. 0461 821542
Sito: parrocchietrentonord.diocesitn.it
Canale YouTube Unità pastorale Trento nord per seguire la Messa in streaming

Condividi con...
Email this to someone
email
Print this page
Print