Foglietto domenica XXX del T.O.

XXX domenica T.O.- Anno C – 23 ottobre 2022

IN ASCOLTO DELLA PAROLA

Prima lettura: Dal libro del Siracide (Sir 35,15b-17.20-22a)

Il Signore è giudice e per lui non c’è preferenza di persone. Non è parziale a danno del povero e ascolta la preghiera dell’oppresso. Non trascura la supplica dell’orfano, né la vedova, quando si sfoga nel lamento. Chi la soccorre è accolto con benevolenza, la sua preghiera arriva fino alle nubi. La preghiera del povero attraversa le nubi né si quieta finché non sia arrivata; non desiste finché l’Altissimo non sia intervenuto e abbia reso soddisfazione ai giusti e ristabilito l’equità.

Salmo Responsoriale: Il povero grida e il Signore lo ascolta  (sal. 33)

Seconda lettura: Dalla 2 lettera di s. Paolo a Timoteo (2Tm 4,6-8.16-18)

Figlio mio, io sto già per essere versato in offerta ed è giunto il momento che io lasci questa vita. Ho combattuto la buona battaglia, ho terminato la corsa, ho conservato la fede. Ora mi resta soltanto la corona di giustizia che il Signore, il giudice giusto, mi consegnerà in quel giorno; non solo a me, ma anche a tutti coloro che hanno atteso con amore la sua manifestazione. Nella mia prima difesa in tribunale nessuno mi ha assistito; tutti mi hanno abbandonato. Nei loro confronti, non se ne tenga conto. Il Signore però mi è stato vicino e mi ha dato forza, perché io potessi portare a compimento l’annuncio del Vangelo e tutte le genti lo ascoltassero: e così fui liberato dalla bocca del leone. Il Signore mi libererà da ogni male e mi porterà in salvo nei cieli, nel suo regno; a lui la gloria nei secoli dei secoli. Amen.

Vangelo: Dal vangelo secondo Luca   (Lc 18,9-14)

In quel tempo, Gesù disse ancora questa parabola per alcuni che avevano l’intima presunzione di essere giusti e disprezzavano gli altri: «Due uomini salirono al tempio a pregare: uno era fariseo e l’altro pubblicano. Il fariseo, stando in piedi, pregava così tra sé: “O Dio, ti ringrazio perché non sono come gli altri uomini, ladri, ingiusti, adùlteri, e neppure come questo pubblicano. Digiuno due volte alla settimana e pago le decime di tutto quello che possiedo”. Il pubblicano invece, fermatosi a distanza, non osava nemmeno alzare gli occhi al cielo, ma si batteva il petto dicendo: “O Dio, abbi pietà di me peccatore”. Io vi dico: questi, a differenza dell’altro, tornò a casa sua giustificato, perché chiunque si esalta sarà umiliato, chi invece si umilia sarà esaltato».

Commento al Vangelo di don Oreste Benzi.

I farisei (separati da tutto ciò che non è puro), per il fatto che osservavano rigorosamente alla lettera la Legge, si autodefinivano giusti e disprezzavano gli altri. Gesù parla loro con una parabola.
I protagonisti sono un fariseo e un pubblicano, una persona che prendeva in appalto dai Romani, dominatori della Palestina, la riscossione delle tasse. Il fariseo si mise in mostra e cominciò a dire a Dio la sua giustizia: digiunare due volte alla settimana, il lunedì e il giovedì (non si beveva neanche l’acqua), pagare la decima, non solo quelle sancite dalla Legge ma anche quelle dei vegetali quali la menta e la ruta. Questi ringraziava Dio perché non era come gli altri che erano peccatori. Il pubblicano invece supplicava battendosi il petto: «O Dio, abbi pietà di me, peccatore». Il pubblicano ottenne la salvezza perché credeva che fosse dono di Dio; il fariseo invece non l’ottenne perché credeva di meritarla.
Io chiedo al Signore che ci faccia un dono, quello di arrivare a capire e piangere per tutto l’orgoglio in cui abbiamo vissuto, per le cattiverie, per l’indifferenza vissuta. Allora in quel giorno vedremo che solo la misericordia di Dio ci potrà salvare; capiremo e grideremo: «Ecco, Signore, fammi compiere la missione che tu mi hai dato!». La vita si misura con l’intensità dell’amore.

 

PER CAMMINARE INSIEME CON LE COMUNITÀ

 Sabato 22 e domenica 23
Tutti: Giornata Missionaria Mondiale in tutte le Comunità, durante le Sante Messe, saranno raccolte le offerte, per questo motivo trovate le buste sui vari tavolini delle chiese affinché chi desidera le possa preparare;

Lunedì 24
Santi Martiri: ore 15.00 in chiesa il gruppo anziani propone la recita del Santo Rosario, seguirà momento di festa con la Tombola in Oratorio;
Cristo Re: ore 15.00 in canonica incontro del Gruppo Fraternità;

Martedì 25
Cristo Re: in chiesa dalle 7.00 alle 8.00 Adorazione Eucaristica Silenziosa: Un Momento per Te;
Cristo Re: ore 10.00 incontro di preparazione per la festa anziani de17 novembre;
San Massimiliano Kolbe: ore 17.30 incontro per tutti i volontari impegnati nella distribuzione dei Pacchi viveri e dei Punti di Ascolto, oltre a chi desidera collaborare con l’Emporio Solidale;
Cristo Re: in canonica incontro del Comitato di Comunità di Cristo Re;

Mercoledì 26
Santi Martiri: ore 20.30 incontro dei Direttivi dell’Associazione Koinè e dell’Oratorio santi Martiri;

Giovedì 27
Cristo Re: ore 20.30 in canonica incontro per i catechisti di 1 Media di tutte le Comunità;

Venerdì 28
Santi Martiri: ore 20.30 incontro del Comitato di Comunità e Affari Economici di Santi Martiri;

Domenica 30
S. Apollinare: ore12.15 Battesimo di Davide;
Cristo Re: ore 15.00 Battesimo di Lodovica;

ALTRI APPUNTAMENTI DA METTERE IN AGENDA

 CON SABATO 29 E DOMENICA 30 OTTOBRE NELLE NOSTRE COMUNITA’ ENTRERA’ IN VIGORE IL NUOVO ORARIO DELLE S. MESSE E PRECISAMENTE:

Sabato ad ore 17.30 a S. Apollinare; ad ore 19 a Santi Cosma e Damiano; ad ore 20.00 a Madonna della Pace;

Domenica ore 8.00 a S. Anna; ore 10.00 a Santi Martiri, ore 11.00 a Cristo Re; ore 17.30 a Cristo Re; ore 19.00 a Santi Martiri;

Feriali: dal lunedì al venerdì ore 8.25 Cristo Re; ore 18.00 Santi Martiri;
Lunedì, ore 20.00 S. Apollinare; martedì ore 8.30 vela; mercoledì ore 8.00 S. Anna; giovedì ore 20.00 Madonna della Pace;

NB: se in una Parrocchia c’è un funerale quel giorno, solo in quella Comunità, NON ci sarà la S. Messe feriale ed il ricordo dei defunti di quel giorno saranno ricordati nella S. Messa di funerale.

 

CELEBRAZIONI DELLA SETTIMANA

Lunedì
08.25 Cristo Re; 20.00 S. Apollinare

Martedì
08.30 Ss. Cosma e Damiano; 19.00 ss. Martiri

Mercoledì
08.00 s. Anna; 08.25 Cristo Re; 19.00 ss. Martiri

Giovedì
08.25 Cristo Re; 20.00 Madonna della Pace

Venerdì
08.25 Cristo Re; 19.00 ss. Martiri

Sabato
17.30 s. Apollinare;  19.00 ss. Cosma e Damiano;  20.00 Madonna della Pace

Domenica
08.00 s. Anna;  10.00 ss. Martiri;  11.00 Cristo Re;  17.30 Cristo Re;  19.00 ss. Martiri

 Confessioni: Salvo imprevisti, ogni sabato a Cristo Re dalle 09.30 alle 11.00

 

ORARI DI SEGRETERIA:
Cristo Re: dal lunedì al sabato: 09.00-10.30; lunedì e martedì: 17.00-19.00; mercoledì: 14.30-16.00
Santi Martiri: lunedì: 09.30-12.00

ORARI DEI PUNTI DI ASCOLTO:
Cristo Re: martedì: 09.30-11.00; mercoledì: 16.00-17.30; venerdì: 17.30-19.00
Santi Martiri: lunedì: 17.00-18.00; giovedì: 09.30-11.00

CONTATTI
Cristo Re: tel. 0461 823325 – tncristore@parrocchietn.it
Santi Martiri: tel. 0461 821542
Sito: parrocchietrentonord.diocesitn.it
Canale YouTube Unità pastorale Trento nord per seguire la Messa in streaming

Condividi con...
Email this to someone
email
Print this page
Print