BUON SENSO E UMANITA’ PER CHICO FORTI

Da molto tempo come Comunità Cristiana abbiamo pregato e preghiamo per il ritorno in Italia di Chico Forti, la cui vicenda è nota ai più. In varie occasioni lo abbiamo ricordato, ora vogliamo anche riportare l’appello del Vescovo Lauro, al quale ci uniamo convintamente, apparso oggi sul settimanale Vita Trentina e sul sito della Diocesi di Trento.

Buon senso e umanità”. È l’auspicio dell’arcivescovo di Trento, Lauro Tisi, in merito alla complessa vicenda giudiziaria del trentino Chico Forti, da ventuno anni in carcere in Florida e in attesa del trasferimento in Italia, annunciato come imminente nel dicembre dello scorso anno. “Una vicenda – commenta don Lauro – per la quale si sperava in una svolta repentina, avendo raggiunto una sostanziale intesa istituzionale in tal senso”. “Auspico venga fatto tutto il possibile – aggiunge monsignor Tisi – per sciogliere definitivamente e con tempi certi i nodi che impediscono a quest’uomo di poter tornare nella terra in cui è nato e abbracciare i propri cari, in particolare l’anziana madre Maria, ultranovantenne, che non vede il figlio da tredici anni e alla quale va il mio pensiero affettuoso”. “Lo reclama – conclude don Lauro – il buon senso, prima ancora dell’applicazione della legge. E lo chiede quel sentimento minimo di umanità, da cui anche il doveroso percorso della giustizia non può mai allontanarsi”.

Alla vicenda di Chico Forti, anche alla luce dell’appello del vescovo Lauro, dedica un ampio servizio il settimanale diocesano Vita Trentina, nel numero oggi (22 luglio) in edicola e nelle case degli abbonati (sotto copertina).

Chico ti aspettiamo presto e ti ricordiamo nella preghiera. D Mauro

Condividi con...
Email this to someone
email
Print this page
Print