Vela e Piedicastello una testimonianza emozionante!

Marta Matassoni e Fabrizio Bettini, volontari dell’Operazione Colomba, hanno incontrato i ragazzi della catechesi di Piedicastello e Vela. In questa occasione hanno parlato dell’attività della loro associazione, soprattutto del progetto in Libano, presso un campo di profughi siriani, dove entrambi sono stati per un certo periodo. Ci hanno raccontato come lavora l’Operazione Colomba, i cui volontari vanno a vivere con la gente in posti di guerra, o comunque in posti difficili e di tensione, per accendere i riflettori su quella realtà, e allo stesso tempo per proteggere, con la sola presenza, la gente che ci vive. Particolarmente in Libano, ci hanno raccontato come è fatto un campo profughi, come vivono le persone in queste tende, e come passano le loro giornate, in un clima sempre teso, senza la certezza di nulla, con l’angoscia di essere imprigionati come clandestini e rimandati in Siria. Ci hanno raccontato le difficoltà del vivere in una tenda fatta di pali e coperta da cartoni e plastica, senza acqua corrente, e senza elettricità. I ragazzi hanno seguito i discorsi di Marta e Fabrizio con molta attenzione, colpiti dalle immagini che scorrevano sul video intanto che parlavano. Hanno fatto anche molte domande sul vivere quotidiano di queste persone, sulla scuola, sui divertimenti, soprattutto dei bambini. Ci sembrava importante che i ragazzi si rendano conto che non tutti i bambini sono così fortunati da avere una casa, una scuola, l’acqua che esce dal rubinetto. Con questo incontro crediamo di aver seminato nei cuori dei nostri ragazzi un pochino di sensibilità nei confronti di realtà così difficili, che sembrano così lontane, ma non poi così tanto…

Condividi con...
Email this to someone
email
Print this page
Print